Al Consiglio regionale del Veneto una mozione bipartisan contro il precariato giornalistico: domani la presentazione

L’Ordine dei giornalisti del Veneto, Re:fusi, coordinamento dei giornalisti freelance del Veneto e il Sindacato dei giornalisti del Veneto presenteranno con una conferenza stampa a Palazzo Ferro Fini, sede del Consiglio regionale del Veneto, domani, giovedì 15 marzo 2012, alle ore 11, le proposte contro lo sfruttamento del lavoro precario in ambito giornalistico contenute in una mozione depositata nel Consiglio regionale veneto e prossima alla discussione in aula, per una legge regionale contro il precariato giornalistico.

Firmatari della proposta di legge sono l’assessore al Lavoro Elena Donazzan e i consiglieri Graziano Azzalin e Gustavo Franchetto.

Interverranno:

Enzo Iacopino, presidente dell’Ordine nazionale dei giornalisti

Roberto Natale, presidente della Federazione Nazionale della Stampa Italiana

Giovanni Gallo, vicepresidente Corecom

I firmatari della mozione:

Elena Donazzan, assessore regionale al Lavoro e alla Formazione professionale (Pdl)

Graziano Azzalin, consigliere regionale Pd

Gustavo Franchetto, consigliere regionale Idv

L’iniziativa sarà presentata da Gianluca Amadori, presidente dell’Ordine dei giornalisti del Veneto,

Daniele Carlon, segretario del Sindacato dei giornalisti del Veneto e

Nicola Chiarini, presidente di Re:fusi.

La partecipazione alla conferenza stampa è libera per tutti i giornalisti.

Annunci

Il Governo dice sì al ddl sull’equo compenso

L’on. Enzo Carra, relatore del ddl sull’equo compenso giornalistico, ha da poco postato sul suo blog una breaking news davvero incoraggiante:

Pochi minuti fa il sottosegretario ai Rapporti con il Parlamento, Giampaolo D’Andrea, mi ha comunicato che è pronto, e soprattutto è positivo, il parere del governo sulla legge 3555, quella sull’Equo compenso per i giornalisti precari.

Per una volta il governo ci ha messo più del Parlamento. Comunque, appena ricevuto il sospirato parere, porterò il provvedimento in commissione per il voto finale. E sarà legge (almeno per la Camera).

Aspettiamo adesso che il Senato replichi il grande e lodevole lavoro bipartisan fatto alla Camera. Vigileremo attentamente sul prosieguo dell’iter, non facendo mancare la nostra voce!

Elezioni Inpgi: SottoPRESSione esprime 1449 e 1249 grazie!

I numeri premiano la rete SottoPRESSione che ottiene complessivamente 1.449 preferenze per il collegio dei sindaci e 1.249 per il comitato amministratore che, pur non sufficienti a eleggere nostri rappresentanti, sono una risposta positiva all’impegno dei coordinamenti precari e freelance che, per la prima volta, si sono misurati in una tornata nazionale.

Nelle regioni dove, infatti, la rete è presente, si sono registrati risultati importanti che hanno posto i candidati di SottoPRESSione nelle posizioni di testa delle graduatorie. Riteniamo, dunque, di avere retto l’urto in questa difficile prova, in cui ci siamo misurati con correttezza, ma senza timori reverenziali, con le “corazzate” delle componenti, ben più rodate nella gestione degli appuntamenti elettorali.

Noi partivamo praticamente da zero e ora abbiamo accumulato un primo capitale di persone e proposte che intendiamo mettere a valore sempre maggiore, proseguendo nel lavoro sui territori, nel rapporto con i cdr, nel confronto franco e costruttivo con i colleghi, nella dialettica trasparente con Sindacato e Ordine che sono e devono essere anche casa nostra. Lo ribadiamo: noi non ci siamo solo quando si vota.

Noi siamo quelli della Carta di Firenze e, quindi, abbiamo la responsabilità di continuare a condurre insieme una battaglia che non è ideologica, ma necessaria perché in gioco ci sono le questioni materiali di chi è maggioranza nella categoria, ma non ancora negli organismi di governo.

Con questo spirito, ci diamo tutti appuntamento il 25 aprile a Perugia dove, nell’ambito del Festival internazionale del giornalismo, ci dovremo essere tutti e da protagonisti per dare vita all’incontro tra precari e freelance, una proposta dell’organizzazione che condividiamo.

Problemi con il voto telematico? Altri consigli utili

Continuano a registrarsi piccoli e grandi inconvenienti nell’espressione del voto elettronico dell’Inpgi. Ecco una ventagliata di possibili soluzioni.

Per chi ha la password attiva + codice iscritto: i problemi per votare on line non ci dovrebbero essere (risolto un bug per chi si connetteva tramite Mac).

Per chi NON ha ricevuto raccomandata con codice di sblocco: funziona la possibilità di rinnovare la pw on line (sempre che non sia scaduta del tutto); il rinnovo è immediato.

Chi non ha ricevuto raccomandata e ha la pw già scaduta, può andare agli uffici di corrispondenza (http://www.inpgi.it/?q=node%2F927) nei giorni del voto telematico (chiamando prima, gli orari sono variabili da regione a regione).

Chi non ha ricevuto raccomandata e ha la pw già scaduta, ma NON può andare agli uffici di corrispondenza nei giorni del voto telematico, può recarsi al seggio nei giorni di Sabato 3 e domenica 4 marzo 2012 dalle 10.00 alle 20.00: potrà votare anche se non ha i certificati spediti da INPGI via raccomandata (gli viene rilasciato un duplicato al seggio).

Per problemi col voto elettronico: dalle 8.00 alle 19.00 (si può provare anche dopo tale orario) è attivo un servizio assistenza telefonica da parte di tecnici INPGI allo tel. 06/8578403 oppure tel. 06/8578404.

Per problemi con la password: è attivo un servizio assistenza telefonica da parte di tecnici INPGI allo tel. 06/8578812 oppure tel. 06/8578813.

Vademecum per il voto INPGI. Hai qualche problema?

A mezzogiorno si sono aperte le urne elettroniche per le elezioni all’Inpgi, ma già si segnalano le prime difficoltà da parte dei colleghi nella possibilità di votare. Per questo vi forniamo questo importante vademecum per provare a risolvere i problemi più frequenti.

NON RIESCI A VOTARE?

Per votare all’INPGI devi avere un codice iscritto e una password.

IL CODICE ISCRITTO: è su tutti i documenti che ti manda l’Inpgi. Non lo trovi sotto mano? Invia SUBITO una mail allegando la copia di un valido documento d’identità a contributi@inpgi.it.  richiedendo il tuo CODICE ISCRITTO .

LA PASSWORD: Avresti dovuto riceverla via lettera cartacea. Non ce l’hai? Vai su www.inpgi.it, su ELEZIONI 2012. Poi vai su Codice di Recupero Password (CRP) inserisci il codice iscritto e il CRP per avere la password.

Se hai ulteriori problemi puoi recarti nella tua associazione sindacale e chiedere CODICE ISCRITTO E PASSWORD del funzionario INPGI. Questi gli orari oggi, lunedì 27 febbraio 2012 dalle ore 13 alle ore 18.30; martedì 28  e mercoledì 29 dalle 9.30 alle 18.30; giovedì 1 marzo 2012 dalle 9 alle 12.

SE HAI CODICE ISCRITTO E PASSWORD CLICCA QUI http://www.inpgi.it/?q=node/923 

E VOTA QUESTA LISTA!

AL COLLEGIO SINDACALE INPGI 1:
GABRIELE TESTI (EMILIA ROMAGNA)

AL COMITATO AMMINISTRATORE INPGI 2:
LUCA FRANCHINI (CAMPANIA)
ALESSANDRA SGARBOSSA (VENETO)
VALERIA TANCREDI (EMILIA ROMAGNA)

AL COLLEGIO SINDACALE INPGI 2:
ANTONELLO ANTONELLI (ABRUZZO)
GABRIELE TESTI (EMILIA ROMAGNA)